Lo stile sartoriale maschile – Fashion sense for gents – Le Mokò

Le Mokò-20 Lo stile Sartoriale-blogLo stile sartoriale maschile è un concetto molto vago e soggettivo ed è in ognuno di noi.

Ciò che distingue lo stile, è la disinvoltura con la quale sappiamo mostrare tutta la nostra personalità anche
attraverso i nostri gusti sartoriali.

Lo stile non teme il giudizio.

E’ sobrio o stravagante, essenziale o provocatorio ma è pur sempre stile.

Lo stile è comunicare.

L’avvento di taluni social media quali Instagram, Pinterest o Facebook, e quanti altri ancora ne verranno,

ha dato la possibilità a tante attività commerciali, di mostrarsi come non mai.

Investire in pubblicità per la stragrande maggioranza degli esercizi commerciali, visti gli
elevati costi che richiedeva, era quasi impossibile.

Oggi l’impossibile non esiste.

Al contrario invece, esiste la necessità di comunicare il proprio modo di fare stile per, pubblicizzare il
proprio business.

Tutti a proporsi, e tutti con lo stesso obiettivo:

comunicare al mondo la propria personalità.

E poiché l’impossibile non esiste, con la nostra sartoria, potrai realizzare per te ed il tuo staff, capi di
abbigliamento ed accessori secondo gusto e personalità che vorrai rappresentare.

Qual’è il tuo stile, ma soprattutto, come ti piacerebbe rappresentare agli occhi del mondo la tua azienda?

Contatta il nostro laboratorio: ci occorre una breve intervista per individuare le tue necessità in fatto
di gusti sartoriali.

 

Fatto ciò, noi successivamente elaboreremo una serie di bozzetti che ti proporremo.
Insieme lavoreremo su di loro, fino a centrare a pieno i tuoi gusti sartoriali

Sarai quindi libero di scegliere. Nulla di pre confezionato, tutto ad personam.

Ed il tutto a prezzi assolutamente contenuti nella lavorazione.

Questo è lo stile con cui presentiamo la nostra mission:

Il cliente oltre la vendita

Cordialmente,
Salvatore Celentano

 

Shop Online

Scegli il Look adatto alla tua Barberia!

Praticità, stile ed eleganza, la scelta vincente

 

– Giacca Barbiere con Gemelli  – 

Quale tessuto per il lavoro?

I materiali utilizzati per la realizzazione sono 65% Poliestere – 35% Cotone.

  • RESISTENTE ALLE GRINZE E ALL’USURA

La combinazione di questi due tessuti risolve il problema dello stropicciamento e di conseguenza la perdita della sua reale forma. Garantendo inoltre una durevole resistenza nel tempo.

  • NON SI RESTRINGE

A differenza di un capo 100% Cotone,  questa giacca non è soggetta a restringimento con i lavaggi, e attraverso un velocissimo stiro, torna com’era.

  • TRASPIRANTE

Il tessuto da noi utilizzato, grazie al suo esiguo peso, attribuisce alla Giacca la giusta traspirabilità.

Gentelman Style in Barberia.  Scegli il tuo. . .

Da un punto di vista estetico si parla di italian Style. Ma la manifattura sartoriale Napoletana, fa la differenza con le altre simili proposte. Per farla breve più qualità e prezzo a buon mercato in uno.

Primavera\Estate voglia di freschezza con un look sempre impeccabile e facilmente identificabile. La nostra Giacca abbina comfort ad eleganza. Con uno stile Vintage per invitare a riscoprire antiche emozioni.

A dispetto di una società moderna che in materia di abbigliamento spesso risulta troppo eccentrica, abbiamo rivisitato alcune linee del passato, attualizzandole con un pizzico d’ironia, e mantenendo inalterato lo stille e l’eleganza , come d’altra parte il Gentelman richiede.

 

ACQUISTA –Kit Giacca Barber e Gemelli “LeMokò”

 

 

 

Abbigliamento Professionale per Barberia e Gentlemen – LE MOKO’

ABBIGLIAMENTO PROFESSIONALE per barberia

abbigliamento professionale per Barberia

 

La nostra azienda produce abbigliamento professionale per barberia e Gentlemen.

Nasce a Napoli, che come Londra, è riconosciuta capitale mondiale della sartoria maschile.

Considerando il fatto che volevamo legare la nostra sartoria al mondo Gentleman, dovevamo individuare un nome per il brand.

Abbiamo studiato un tema, che prevedeva due domande:

  1. In particolare, cosa chiede il cliente che frequenta la barbiera ?

Stile, Eleganza ed un Pizzico di ironia.

       2. Con riferimento a personaggi storici di Napoli, in materia di umorismo e stile da galantuomo, chi meglio          sintetizza il tema? 

Il Principe della risata Antonio de Curtis, in arte Totò

E’ così che nasce il marchio 

abbigliamento professionale per Barberia

All’epoca di Totò, la produzione di abiti si svolgeva esclusivamente in sartoria, a  condizione che si disponesse di mano d’opera qualificata: 

siccome la nostra azienda si fonda sul concetto di sartoria è spiegato il nostro voler produrre abbigliamento professionale per barberia e gentelmen con fare sartoriale.

Poiché la congiuntura economica impone parametri di prezzo contenuto, dobbiamo  limitare i costi di produzione.

Come possiamo ottenere un simile risultato ?

Per questa ragione abbiamo organizzato il ciclo di produzione in stile industriale.

Ma allo stesso modo abbiamo mantenuto la possibilità di confezionare prodotti di alta qualità per abbigliamento professionale per barberia e gentelmen.

I materiali che preferiamo utilizzare per la nostra produzione, provvediamo ad acquistarli da aziende tessili italiane.

Sono certificati nella loro qualità per fornire ulteriore garanzia a tutti coloro che acquistano i nostri prodotti.

Inoltre, a chi più esigente, forniamo la possibilità di personalizzare gli abiti da noi prodotti secondo necessità di chi veste abbigliamento professionale per barberia e gentelmen.

Da nostre verifiche, non risulta esistere una realtà simile alla nostra che possa vantarsi di presentare abbigliamento ed accessori interamente dedicato ad abbigliamento professionale per barberia e gentelmen.

E per l’impossibile siamo sempre pronti ad attrezzarci al meglio.

SHOP ONLINE

 

 

Il grooming per l’uomo che fa sport

Un uomo che ha a cuore l’estetica e la salute, di solito, ha sempre in programma di trovare il tempo da dedicare ad un po’ di fitness. Ma si sa, sudore, docce frequenti (con i prodotti sbagliati) e stanchezza fisica non sono assoluti partner del bell’aspetto, almeno nel lungo termine.

Ecco, quindi, qualche consiglio per un buon grooming… anche per quelli che non possono rinunciare allo sport!

1 – Utilizzare prodotti non aggressivi

Acne, rossori ed infiammazioni sono dietro l’angolo quando si suda molto (e spesso) e si è sottoposti a grandi quantità di smog, cosmetici e sebo. Il consiglio, quindi, è di mantenere sempre la pelle (perlomeno del viso) pulita con delle salviettine rinfrescanti e detergenti… meglio se alla camomilla, alla calendula o, comunque, ad estratti vegetali molto delicati.

Stesso discorso per bagnoschiuma e shampoo. Se si va in palestra tutti i giorni e il cuoio capelluto viene stressato quasi quotidianamente sotto la doccia, meglio optare per prodotti assolutamente non aggressivi.

2 – Cura del viso

Oltre alle salviette detergenti c’è un aspetto che va sempre considerato: radersi prima della palestra o, comunque, dell’attività fisica non è mai una buona idea perchè espone la pelle a infiammazioni e stress ulteriore. Una volta tornati a casa, tutt’al più, si può ricorrere a impacchi rinfrescanti che richiudano i pori e rimettano in condizioni di subire una rasatura; anche se la cosa migliore è sempre aspettare un momento decisamente più rilassato.

3 – Profumi e deodoranti

Sappiamo bene quanti disagi possa creare una pesante attività fisica, se non supportata dai prodotti giusti per controllare la sudorazione o, almeno, i cattivi odori. L’ideale, però, è non utilizzare dei deodoranti che non lascino traspirare la pelle o dei profumi contenenti alcol, che potrebbero essere causa di pesanti irritazioni, spesso durevoli nel tempo e antipatiche da curare. Meglio optare per prodotti di matrice naturale e senza alcol, che diano il piacere di un fresco profumo di pulito senza interferire, però, con la sudorazione e la salute in generale.

Captain Fawcett: first class gentleman’s grooming

Quando si parla di grooming uomo non si può non menzionare il brand britannico che risponde al nome di Captain Fawcett, che tratta proprio articoli legati alla cura della persona, tra cera per baffi, olio e balsamo per barba, profumi e rasoi professionali, oltre ad accessori come forbici, pennelli e asciugamani brandizzati.

Si tratta di un marchio che ha saputo imporsi sul mercato globale con la sua storia ma anche con la qualità dei suoi prodotti, diventando faro e punto di riferimento per tutti i gentiluomini che hanno voglia di curare il proprio aspetto e l’igiene della persona.

La storia

Sul sito ufficiale del brand è possibile leggere la storia del marchio o, perlomeno, quella che è stata legata ad esso.

Il nome è legato a quello del Capitano Peabody Fawcett R.N Ret’d, esploratore di epoca eduardiana, scomparso, insieme al suo bastimento, nel 1905, cercando di navigare verso la fonte di Ubangi, uno dei più grandi affluenti del fiume Congo, in Africa Centrale.

Nessuna traccia sarebbe mai stata trovata della sua spedizione, fin quando, in tempi decisamente più recenti, nel 1997, è stato acquistato, in una liquidazione di una casa d’aste, un vecchio baule malconcio contenente una valigetta; al suo interno, sarebbero stati ritrovati diversi prodotti, tra cui pomate, unguenti e preparati, oltre ad un vero e proprio elenco di dettagliate ricette di ingredienti esotici che sarebbero stati utilizzati dal capitano in persona per la cura personale.

Secondo quanto rivelato dalla pagina ufficiale del brand, queste formule sono esattamente quelle con cui hanno preso vita i prodotti della linea Captain Fawcett, oggi disponibili per i gentiluomini più esigenti del XXI Secolo.

Scorrendo sulla homepage del sito, però, il disclaimer avverte del fatto che la storia di questo coraggioso capitano è un lavoro di fantasia, pura fiction, insomma, legata però, a doppio filo, ad una storia vera.

Infatti, Percy Harrison Fawcett è stato un militare, archeologo ed esploratore britannico vissuto a cavallo tra il 1800 e i primi anni del 1900. La sua storia è famosa in tutto il mondo perchè, insieme al figlio maggiore, scomparve in circostanze sconosciute nel 1925, durante una spedizione alla ricerca di “Z”, un’antica città perduta che lui ed altri credevano fosse El Dorado, nell’inesplorata giungla brasiliana. Il mito di El Dorado, infatti, aveva attraversato i secoli e si era rinforzato dopo la scoperta dell’America: secondo la leggenda, si trattava di un luogo ricco di oro e pietre preziose, legato a conoscenze esoteriche antichissime; uno spazio situato al di là del mondo conosciuto, dove i bisogni materiali erano appagati e gli esseri umani vivevano in pace tra loro. Non era infrequente, anzi, che venisse associato al paradiso terrestre o all’Eden.

 

Copyright 2019 Mestieri e Divise. Tutti i diritti riservati.
Mutart - Web Agency | Informativa sulla privacy